I consigli per arredare la casa in stile Pop Art


La Pop Art è tornata molto in voga negli ultimi anni, specialmente nella scelta dello stile d’arredo. Colori sgargianti e fantasie optical aprono la strada a una corrente artistica nata intorno agli anni Sessanta, quando tutto ciò che ruota intorno agli intellettualismi decade e acquisisce sempre più importanza la cultura popular, soprattutto a livello artistico. Gli anni del boom economico permisero un grande benessere alle persone, che iniziarono a potersi permettere l’acquisto di prodotti, non solo funzionali, ma che avessero anche una valenza estetica. Il design dei mobili iniziarono, dunque, a cambiare forme e materiali e anche le fantasie e i colori utilizzati diventarono   molto più accesi.

Come arredare la casa in stile Pop Art

Per un arredamento in perfetto stile Pop Art, vi sono alcuni elementi imprescindibili. Se scegliete questo stile di design è necessario che appuntiate poche, ma fondamentali indicazioni:

  1. mobili e complementi dovranno avere colori molto accesi;
  2. quadri e decorazioni avranno un’influenza di cultura pop anni Sessanta;
  3. Niente elementi barocchi. Le fantasie e le linee, per quanto astratte e vivaci, dovranno mantenere una coerenza ben precisa e linee minimali.

Lo stile Pop Art è un vero inno alla creatività gioiosa, che esalta gli oggetti di uso quotidiano, donando loro un nuovo modo di essere interpretati e vissuti.

I mobili all’interno delle stanze non dovranno essere molti, ma per quelli presenti, è meglio prediligere forme e colori che li rendano evidenti ed eccentrici. Il divano a forma di labbra, ad esempio, è un classico di questo stile e nell’interior design ha una valenza importantissima, in quanto, la stanza potrebbe non aver bisogno di molto altro, tanto è forte l’impatto visivo che crea.

Non è necessario che i mobili siano coordinati, se non per i colori; saranno proprio questi, infatti, a  rendere coerenti le stanze a livello ottico, legando tra loro complementi molto differenti. In considerazione del fatto che lo stile Pop richiede eccentricità per i singoli oggetti, sarà fondamentale calibrare ogni scelta.

Ecco gli elementi principali per un autentico arredamento in stile Pop Art:

  • Pareti. Per i rivestimenti non c’è dubbio, la carta da parati con disegni dalle linee astratte e ipnotiche sono ciò che al meglio esprimono il gusto di quegli anni. Righe, pois e bolle concentriche sono solo alcune delle fantasie che troverete in commercio. Non dimenticate di appendere qualche coloratissima stampa del ritratto di Marilyn Monroe, proprio come Andy Warhol amava rappresentarla;
  • Mobili. Pochi, come abbiamo già detto, ma molto particolari; tavoli bassi da porre al centro del salotto, librerie e scaffali ricurvi, dal design sinuoso e lucido. La Pop Art punta molto su materiali plastici e artefatti, è esattamente questo il tratto distintivo dell’arredamento degli anni Sessanta;

  • Illuminazione. I lampadari a sospensione sono esattamente ciò che ci vuole per seguire fedelmente lo stile d’arredo di quegli anni tanto splendenti. Non preoccupatevi di azzardare, più i dettagli che sceglierete saranno bizzarri e meglio sarà il risultato finale;
  • Dettagli. I tappeti in pelo, le stampe dei grandi idoli del passato e i quadri della Coca-Cola sono un must have per l’arredamento in stile Pop Art.

 

© Riproduzione riservata