Arredamento in stile Novecento attualizzato per un appartamento di Milano


Uno degli appartamenti storici nel Centro di Milano è tornato al suo antico splendore grazie all’architetto e interior designer Elisabetta Pincherle, che ha tratto la sua ispirazione dall’architettura classica, miscelando materiali e colori che restituiscono eleganza e luce agli interni.

L’appartamento è di proprietà di una giovane coppia, lei lavora nell’ambito della moda, lui, invece dirige la parte commerciale di una grande azienda e si sono affidati proprio all’architetto milanese per rinfrescare e rinnovare l’intera casa.

Scelte strutturali per il restyling

La ristrutturazione prevedeva un consolidamento dei telai imbarcati con la tecnica dei connettori a piolo, la rimozione del parquet a spina di pesce e il riposizionamento di quest’ultimo ed un accurato lavoro su tutte le porte e i serramenti. La Pincherle e la proprietaria hanno collaborato in grande sintonia, ricercando soluzioni condivise nella scelta di materiali, forniture e soluzioni tra il classico e l’innovativo.

La ristrutturazione ha modificato la funzione di ogni stanza mantenendo, però, lo schema originario che le vede ancora affacciarsi sul lungo corridoio centrale. Proprio questo è stato protagonista di una delle decisioni stilistiche più azzeccate del lavoro, in quanto sul pavimento è stato posato un seminato alla valenziana (ditta Bonazza & Cara – Milano) in una miscela di pietre e marmi, che si ispirano e riprendono lo stile delle graniglie del portico esterno all’edificio. I proprietari avevano espressamente richiesto ad Elisabetta di mantenere l’ampiezza ariosa delle stanze e di creare uno spazio accogliente e abitabile per la cucina.

Colori e arredamento in stile Novecento

A rendere davvero d’effetto l’intera lavorazione sono state le scelte di fino sui colori: la Pincherle ha ricercato e selezionato diversi tipi di blu polvere e le tonalità fragola del rosso. Per le stanze, invece, ha usato delle basi rosate, tranne che per la stanza verde acceso della figlia più grande e per la carta da parati in stile english per la bimba piccola.

L’arredo dell’abitazione non è mai banale e unisce elementi vintage a pezzi di design moderno senza mai dare l’idea di confusionario, ma anzi,  riuscendo a dare coerenza a entrambi gli stili che si fondono insieme alla selezione di tessuti di pregio in perfetta armonia.

Le opere d’arte provenienti dalla collezione di famiglia completano l’arredo e il risultato che restituiscono dona all’appartamento uno stile sobrio ed elegante. La casa, dunque, è ora un posto in cui ognuno dei componenti della famiglia può vivere i propri spazi in comodità, ma grazie al grande soggiorno e alla cucina si può trovare il modo di radunarsi insieme in un unico spazio vitale.