Illuminazione: la tecnologia che serve l’emozione


I sistemi d’illuminazione contemporanei stanno subendo delle sostanziali modifiche, soprattutto in quanto non sono più progettati solamente per “fare luce”, ma anche per dare vita ad atmosfere in grado di emozionare e coinvolgere. Inoltre la tecnologia sta facendo dei sostanziali passi in avanti: apparecchi illuminanti e lampade devono iniziare, infatti, a interfacciarsi con dispositivi di nuova generazione. Questo binomio ha portato alla conseguente elaborazione di nuovi design, estetiche sempre più ricercate e allo sviluppo di sofisticati applicativi.

 

La luce è diventato un vero e proprio elemento scenico, dunque, riuscendo comunque a contenere gli ingombri di lampade e sistemi, grazie all’uso di Led e microLed. Questo genere di illuminazione permette di trasformare e modulare le luci in base alla situazione, adattandosi quindi alle diverse necessità. Complesso e affascinante, il mondo dell’illuminazione modulare è fortemente influenzato dalle ricerche di nuove tecnologie, che punta a soddisfare una clientela molto vasta, sempre più attenta alle forme armoniche e ai consumi.

Sebastiano Fregogna, direttore commerciale di un’importante casa di produzione d’illuminazione e lampade di design, afferma:

“Data l’ormai imprescindibile richiesta del cliente di poter usufruire anche nel quotidiano di prodotti con sorgenti a Led, le aziende del settore dell’illuminazione d’interni hanno sviluppato, in tempi relativamente brevi, l’elettronica dei componenti per il funzionamento di questi, l’idoneità dei diversi materiali di dissipare il calore prodotto da questa tecnologia e, infine, la capacità di gestire i fasci di luce che, in quanto puntuali, rischiano di provocare danni all’utente o incidere negativamente sul comfort. Rispetto a quanto succedeva con le sorgenti tradizionali, che non condizionavano quasi il processo di sviluppo di un nuovo concept, con i Led la tecnologia è parte integrante del progetto fin dai primi momenti e condiziona profondamente il risultato finale.”

Non più solamente lampade, dunque, ma interi sistemi d’illuminazione che puntano al benessere, al risparmio e che analizzano la luce in tutte le sue sfaccettature per poter migliorare ancora questo settore.

Tra le novità, oltre ai Led da qualche tempo si sente parlare di Oled, un’avanzata tecnologia che consente di realizzare display a colori, molto sottili e addirittura pieghevoli, i quali hanno la capacità di emettere luce propria senza usufruire dell’aiuto di componenti aggiuntive nel loro sistema interno. Le principali tecnologie, dunque, messe a disposizione dell’illuminazione, a cui vengono affiancati inediti applicativi dalle funzioni decisamente trasversali proprio perché si guarda alla luce e alle luminarie come un ampio sistema di benessere.

Importantissima proposta arrivata di recente in commercio, vede protagonista una delle ultime novità in questo campo: si tratta di un impianto, che unisce l’illuminazione alla tecnologia. L’invenzione parte da una delle più importanti e storiche aziende italiane, attenta da sempre all’innovazione e agli aggiornamenti più all’avanguardia che competono questo settore. Il sistema d’illuminazione lanciato da questo marchio nostrano è incentrato sull’interazione tra luce, uomo e ambiente e punta sulla qualità e sull’intelligenza digitale. Attraverso un’app è possibile collegare la tecnologia dell’illuminazione allo smartphone, selezionando le proprie necessità funzionali e controllando i varie elementi d’illuminazione e i dispositivi presenti sul catalogo. In tal modo si può comodamente e  con facilità,  monitorare l’intero sistema domestico e gestirlo a distanza, da remoto, anche senza l’attivazione del wifi.

Un grandissimo passo in avanti, che apre il campo dell’illuminazione ad un processo d’innovazione e si pone al totale servizio dell’utente.