Un concorso per immaginare il bagno del futuro


Alla sua quinta edizione, l’ormai noto Cristalplant Design Contest, ha esplorato, quest’anno, l’universo del bagno per il contract, grazie alla collaborazione con Falper, storico marchio del settore. Ai partecipanti (creativi under 40) era stato chiesto di esprimersi utilizzando il Cristalplant come materiale base dei progetti ispirati allo stile di Falper. Due le categorie: ambiente bagno per il settore contract e ambiente bagno outdoor per il settore contract.

I vincitori, due gruppi di giovanissimi italiani, hanno saputo combinare l’aspetto estetico con quello funzionale. Nella prima categoria si sono aggiudicati il primo premio Paola Taccardi, Dario Gaudio e Vittorio Venezia di Controstampo, con una collezione dichiaratamente ispirata al linguaggio industriale (il set è composto da vasca da bagno, lavabo, piatto doccia e panca, in Cristalplant. Si caratterizza per il disegno squadrato e razionale e per gli importanti spessori delle strutture.

Nella seconda categoria, quella del bagno contract in outdoor, hanno invece vinto Federico Elli, Marco Febbo, Stefano Filipuzzi e Andrea Fioritodi About_blank, lo studio di cui fano parte. Il loro è un progetto giovane che affronta la complessità degli aspetti tecnologici e di fattibilità, senza dimenticare la valenza estetica. L’opera si chiama Longue Shower ed e concentra in un solo oggetto le funzioni di una chaise longue, di una doccia e di un lavandino. Sarà marchiato Falper e inserito in catalogo a partire dal 2014.

I vincitori sono stati premiati nella prestigiosa cornice del Fuori Salone milanese (9-14 aprile 2013).


DATI AZIENDA

DOVE SIAMO