Tendenze naturali al Salone del Mobile 2013


Grigio, ghiaccio, verde, la gamma infinita delle sfumature del beige e ancora le essenze del legno e quella della terra, bianchi sporchi su tessuti stropicciati e texture grezze: il Salone del Mobile 2013 è stato anche l’edizione delle tendenze naturali. Nei colori, ma anche nei materiali utilizzati e, non ultimo nel ritorno alle forme organiche.

Il bisogno di natura e l’ispirazione che da essa aziende e designer hanno tratto è evidente in molte collezioni presentate al Salone del Mobile 2013. Si tratta di una tendenza precisa, un nuovo stile country che si sposa perfettamente con l’urban style e crea ambienti pastosi e avvolgenti. Ma anche di elementi che presi singolarmente si integrano alla perfezione con lo spirito eterogeneo della maggior parte dei nostri contesti residenziali.

Si fa molto uso del legno, molte linee derivano da pezzi recuperati in vecchie abitazioni e hanno un carico significativo notevole. Molti imbottiti hanno texture morbide o dall’aspetto semi-sdrucito per simulare l’aspetto vissuto, un grunge moderno che, in realtà ha ben poco di casuale e deriva da tecniche di lavorazione rigorosamente artigianali quali la manifestazione quest’anno ha fatto omaggio.

Al Salone del Mobile 2013, Gervasoni presenta la collezione di sgabelli Brick, derivati dalla sezione di tronco di wrightia, scortecciato e intagliato a mano; Valdichienti propone ambientazioni ottenute con il programma Quintessence, con elementi in legno e laccati nelle tonalità della terra; nuances naturali sono anche quelle a cui si rifà tutta la linea presentata da Twils, come Blanca, di Ennio Arosio, il letto tessile con struttura in multistrato e rivestimento in cotone. E anche le ambientazioni di Letti&Co. sono pastose e inneggiano alla semplicità e alla pulizia dello stile.


DATI AZIENDA

DOVE SIAMO