Le novità di Euroluce 2013


E’ cambiato il modo di concepire l’elemento luminoso all’interno del contesto domestico e, allo stato dei fatti, la luce e gli apparecchi per l’illuminazione sono una componente dell’arredo di estrema importanza negli equilibri del progetto d’interior. Non solo sono essi stessi complementi d’arredo, ma con la loro fonte luminosa creano e modificano sostanzialmente gli ambienti.

Le ultime novità si sono viste ad Euroluce 2013, la grande biennale della Fiera di Milano che, anche quest’anno (dal 9 al 14 aprile), sui suoi quattro padiglioni, ha presentato il meglio della produzione nazionale e internazionale, attraverso ambientazioni che assomigliavano più a scenografie che a stand fieristici.

Tre le categorie concettuali che riassumono le nuove tendenze: tecnologia, risparmio energetico e design. Gli apparecchi migliori sono quelli che ne rappresentano una sintesi. Il risparmio energetico ormai è quasi esclusivamente affidato all’utilizzo del LED che ha sostituito, seppur in un considerevole arco di tempo, la lampadina ad incandescenza. In questa fase il design ha avuto un’importanza oltremodo strategica, permettendo di rendere più calda e avvolgente la fonte del LED.

Molte le linee plastiche, presentate ad  Euroluce 2013 che si ispirano all’architettura organica (forme piene e rotondeggianti, dischi dalla forma irregolare e la consistenza sfuggevole, entità elastiche che si allargano e restringono in base alle esigenze del caso) e che aspirano all’idea più alta di leggerezza.

Grazie alla collaborazione con i designer, molti dei 479 espositori hanno potuto creare installazioni e microeventi, dentro e fuori il recinto fieristico di Euroluce 2013.


DATI AZIENDA

DOVE SIAMO