Cassina: arte, moda e design con Karl Lagerfeld e Philippe Starck


In occasione del Salone del Mobile e fino al 31 maggio 2013, lo showroom di Cassina, in via Durini a Milano, ospita le gigantografie realizzate dallo stilista Karl Lagerfeld che hanno come soggetti alcuni degli arredi più rappresentativi del marchio italiano di design.

Una scenografia suggestiva, che vede Lagerfeld nelle vesti di fotografo, per la prima volta per un’azienda di arredo. Protagoniste indiscusse sono le collezioni di Cassina, appoggiate verticalmente, sul pavimento, e magistralmente ritratte in tableaux fotograficidalle dimensioni sorprendenti (tra i 105×210 cm e 150×300 cm).

E’ un tipo di progetto sul quale non avevo mai lavorato“, spiega Karl Lagerfeld. “Reinterpretare visualmente degli esempi di design perfetto è completamente nuovo per me, e quindi stimolante e anche esaltante. Sono anche un fan delle produzioni di Cassina da anni e possiedo tanti di questi pezzi fotografati, spesso anche in più esemplari. Il mio primo ordine era la famosa chaise-longue di Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand negli Anni 60”.

Tra le novità di Cassina presentate all’ultima edizione del Salone Internazionale del Mobile di Milano, c’è l’innovativo programma divano per il living MyWorld, disegnato da Philippe Starck. Un invito alla comodità e, allo stesso tempo, ad essere sempre connessi con il mondo. Il sistema è, infatti, composto da una varietà di pezzi che possono essere raggruppati insieme e integrati con una serie di complementi (tavoli, sia laterali che free-standing, contenitori-box, disponibili in rovere naturale, palissandro santos, pelle o midollino). I cuscini hanno l’imbottitura in piuma. MyWorld riflette il valore sociale che per Starck deve possedere l’arredo.


DATI AZIENDA

DOVE SIAMO