Come arredare la casa al mare


Ognuno vorrebbe arredare la casa al mare come la villa dei propri desideri. Trasformare una proprietà destinata a rimanere in disuso per la maggior parte dei mesi invernali, in una residenza estiva di stile, richiede però una buona dose di motivazione, impegno e lungimiranza.

Arredare con gusto significa infatti riuscire a valorizzare l’immobile, scegliendo accessori e suppellettili adatte agli ambienti e allo stile architettonico dell’abitazione.

Conferire carattere agli spazi

casa mare

In genere si prediligono i colori chiari, in perfetto stile marinaro. Tonalità del bianco e dell’azzurro donano infatti, quel tocco di leggerezza e semplicità, sempre ricercato nelle case al mare.

Sobrietà che si traduce nell’assenza del superfluo, ma non di personalità. Nulla è lasciato davvero al caso. Gli ambienti dovranno innanzitutto rispondere ad esigenze di comfort e relax, consentendo alla luce di penetrare ovunque, in modo da esaltare i colori dell’estate consigliati per gli interni.

Giocare sul contrasto blu-bianco conferirà maggiore carattere alle stanze, regalando freschezza e al contempo, creando scorci rilassanti per lo sguardo. Anche rivestire le pareti, rigorosamente bianche, potrebbe fare la differenza. Doghe in legno abbinate a elementi in corda per esempio, serviranno a ricreare atmosfere suggestive, tipiche da barca a vela.

I tessuti

contrasto bianco blu

Tessuti naturali, leggeri e colorati, come lino e cotone, sono sempre preferibili a quelli sintetici. Righe e riferimenti agli elementi marini più disparati, quali conchiglie, pesci, stelle, barche e salvagenti vintage, sono sempre ben accetti per divani, tende e copriletto, purché introdotti con moderazione nelle diverse zone della casa.

salvagente