Come arredare il bagno di servizio


Quando si parla di arredamento del bagno, c’è una grande distinzione da fare, ovvero quella tra il “bagno padronale” e quello di “servizio”. Chiaramente la funzione che svolgono entrambi questi ambienti è esattamente la stessa, ma ciò che li rende diversi è il modo di viverli:

  • bagno padronale (o principale). Qui la parola chiave è “comfort”. Questa è la stanza più intima della casa, spesso e volentieri collocata a fianco delle camere da letto, se non proprio al loro interno. Questo bagno deve essere pensato e arredato, con un tocco di originalità e cura in grado di renderlo accogliente e confortevole;
  • bagno di servizio, è quello più piccolo, che viene, generalmente, fatto usare agli ospiti. Fondamentale, per la scelta dell’arredamento, è pensare a questo spazio come un luogo funzionale e pratico, ma anche ospitale.

Le svariate funzioni del bagno di servizio

bagno di servizio

L’architettura del bagno di servizio dipenderà dalle funzioni a cui si deciderà di adibirlo. Molte persone, infatti, decidono di destinare a questo bagno, la zona lavanderia. Se possibile, è certamente meglio creare un’area anti-bagno in cui posizionare lavatrice, asciugatrice, cesta per i panni sporchi e i vari detersivi, ma se le dimensioni a disposizione non fossero sufficienti, la progettazione dovrebbe essere maggiormente scrupolosa. Lo spazio in questo caso dovrà necessariamente essere ottimizzato tenendo conto delle metrature. Il consiglio, in linea generale, è quello di disporre lungo le pareti principali, i sanitari e il box doccia, sfruttando anche gli angoli delle pareti.

Come arredare il bagno di servizio

arredare il bagno di servizio

Idealmente, questo bagno, dovrà contenere sanitari di piccole dimensioni, per questo l’effetto ottico, in questo tipo di arredamento, gioca un ruolo molto importante. C’è chi utilizza fantasie floreali per le pareti o fotografie in formato molto grande; ciò che, però, è ancor più essenziale, è l’utilizzo dei colori. Trattandosi di uno spazio il più delle volte ridotto è buona regola non utilizzare colori scuri, ma al contrario, illuminare la stanza il più possibile. Prediligere colori chiari e scegliere materiali che riflettono la luce può dare l’impressione di avere più aria intorno, e se questo no bastasse, un altro escamotage potrebbe essere quello di utilizzare un pavimento a mosaico abbinato a pareti bianche candide. Per entrare più nello specifico di un arredo perfetto per il bagno di servizio, ecco i sette principali accorgimenti di cui tener conto:

 

  1. annullare gli spigoli. Questo ti permetterà di creare un ambiente più morbido, giocare con lo spazio che si ricava dagli angoli farà sì che l’arredamento sia molto originale, rimanendo comunque comodo e funzionale;

 

  1. la scelta dello specchio. Si sa, in questo particolare luogo della casa, lo specchio è d’obbligo e la sua grandezza determina molto l’effetto visivo dell’intera stanza, in quanto, potrà moltiplicare la percezione della profondità e ampliare idealmente le dimensioni del bagno di servizio;

 

  1. l’uso delle trasparenze. Questo dettaglio contribuisce a creare un gioco di ariosità nell’ambiente, restituendo un gradevole effetto chic. Abbinate a colori chiari e alla presenza di un’illuminazione calda, le trasparenze creano un’atmosfera calda e confortevole;

 

  1. la scelta degli oggetti in sospensione. Quando lo spazio è poco, ogni centimetro risparmiato, è un centimetro guadagnato. Le nuove generazioni di sanitari comprendono un’ampia gamma di elementi montati in sospensione e dalle misure micro. L’esempio perfetto di come gli spazi vengono ottimizzati utilizzando questa pratica, è lo scaffale sotto il lavandino, quello in cui solitamente si ripongono i detersivi e gli oggetti beauty, che può essere inserito proprio sotto il lavabo sospeso;

 

  1. sfruttare le altezze. Sopra alla lavatrice, si potrebbe pensare di fissare anche l’asciugatrice, o uno scaffale in cui riporre i saponi per l’igiene della casa, o ancora una cesta di vestiti da stirare;

 

  1. non sottovalutare le doppie funzioni. Il termoarredo è l’esempio preciso, in quanto, perfetto sia per appoggiare gli asciugamani utilizzati al momento, sia per asciugare la biancheria in inverno e, perché no, anche per dare un piacevole effetto di calore all’accappatoio quando usciamo dalla doccia;

 

  1. ricavare una nicchia per la lavanderia. Come già visto sopra, creare un piccolo spazio dedicato alla lavanderia renderà il bagno di servizio più ordinato, soprattutto quando si ricevono ospiti. Con un semplice separè, fisso o mobile, oppure con un pannello di legno, si possono separare le due aree della stanza. Anche le mensole sono molto utili in questa zona del bagno, perché possono aiutare a suddividere gli asciugamani, dai panni da stirare o i detersivi per la lavatrice, dai prodotti per la cura della persona e i cosmetici, mantenendo le due zone del bagno perfettamente in ordine.