Libero 3000 e 4000 di duka: parete doccia senza sostegni o in stile industriale


Ferro, legno, mattoni a vista, tubi e dettagli grunge, tutti rigorosamente in spazi ampi e ariosi: l’architettura industriale degli anni passati ha dato vita a dogmi inappuntabili riscontrando un successo tuttora in forte crescita. Di assoluta tendenza e con evidenti richiami al lifestyle d’oltreoceano, lo ‘stile industriale’, nella sua ruvidezza coniuga con sapienza elementi contemporanei a dettagli vintage, dando origine a spazi sorprendenti e dal carattere deciso, adatto a ogni ambiente della casa.

La rivoluzione industriale arreda il bagno

Per il bagno, duka presenta una nuova finitura di libero 3000, un elemento a sé stante con una serigrafia geometrica nera sul vetro che riproduce gli infissi in ferro battuto tipici proprio degli spazi industriali. L’effetto è incredibilmente realistico, dal look audace in grado di conferire carattere all’ambiente e rendere la parete doccia protagonista indiscussa del bagno.

Le soluzioni sé stanti walk-in, con ingressi che rimangono aperti, sono ideali per collocazioni in ambienti ampi, o in presenza di grandi aree doccia derivanti spesso dalla sostituzione delle vasche da bagno. Sono alternative dallo spiccato gusto architetturale, dove l’impatto della componentistica è sempre minimo, in favore della predominanza indiscussa del vetro.

Libero 3000, in vetro da 6 o 8 mm di spessore e in altezza standard da 200 cm, è disponibile con griglia a sei o otto quadrati.

Libero 4000 di duka si rinnova: walk-in senza sostegni

Le cabine doccia walk-in sono soluzioni aperte, senza porta, perfette per essere collocate in aree ampie, spesso derivanti dalla sostituzione di una vasca.

Queste pareti free standing, figlie del radicamento dello stile minimalista, vengono scelte perché limitano notevolmente la presenza del metallo in favore del vetro, della sua leggerezza e dei suoi piacevoli riflessi.

Per essere stabili, sicure e per tenere la parete di vetro fissa, tuttavia, le cabine doccia a sé stanti necessitano obbligatoriamente di un sostegno, generalmente un braccio fissato direttamente al muro.

La finitura industrial non è l’unica novità 2018 introdotta da duka nella famiglia di cabine doccia libero, perché l’azienda ha studiato una soluzione innovativa pensata proprio per eliminare l’elemento di bracci o altri elementi di sostegno, e che permette di creare soluzioni walk-in free standing, in assoluta sicurezza. Un’estremizzazione dell’architettura della cabina doccia, dove il vetro è realmente unico protagonista.

 

Partendo dalla cerniera di natura 4000, compatta e in grado di consentire l’apertura all’interno e all’esterno, duka ha dato vita ad un ampliamento della gamma libero 4000 del segmento Arreda. Il nuovo modello si compone di una parete in vetro da 6 mm, con paraspruzzi curvo che, incredibilmente, non necessita dell’ausilio di alcun sostegno. L’inserimento delle cerniere a metà parete, infatti, ha reso la struttura mobile, addirittura ripiegabile su se stessa per risparmiare spazio quando non utilizzata, pur rimanendo assolutamente sicura.

Il nuovo modello sviluppa ulteriormente le già ampie possibilità progettuali fornite dal catalogo prodotti. Un prodotto innovativo frutto di una costante ricerca tecnica, al completo servizio del cliente.

Contenuto sponsorizzato  

© Riproduzione riservata