Bonus Mobili 2015 prorogato fino alla fine dell’anno


Buone notizie per chi deve rinovvare l’arredo della propria casa e non ha ancora approfittato del Bonus Mobili negli scorsi due anni: la Legge di Stabilità, pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2014, ha prorogato il Bonus mobili ed elettrodomestici fino al 31 dicembre 2015.

Le condizioni e le modalità per usufruirne sono le stesse già previste per gli anni precedenti. Viene pertanto confermato anche che non vi è relazione di spesa tra i costi sostenuti per la ristrutturazione e quelli sostenuti per l’acquisto di mobili, fermo restando il limite di 10.000 euro di spesa già previsto.

La sola novità introdotta dalla Legge di Stabilità che riguarda anche il Bonus Mobili è l’aumento dal 4% all’8% della ritenuta d’acconto trattenuta dalle banche sui bonifici parlanti per il pagamento degli interventi di riqualificazione energetica e ristrutturazione degli edifici che beneficiano delle detrazioni, che riguarda anche i bonifici parlanti per il pagamento di mobili ed elettrodomestici in caso di bonus.

In ogni caso la trattenuta avviene solo in caso di pagamento con bonifico parlante, i pagamenti effettuati con carta di credito o di debito (modalità ammesse per usufruire del bonus mobili) non sono sottoposti ad alcuna trattenuta.

Come accedere al Bonus Mobili 2015

Vademecum Bonus Mobili
Realizzato a cura di Federmobili, FederlegnoArredo e Angaisa, il Vademecum operativo è uno strumento utile per avere tutte le informazioni corrette relative al bonus mobili e poter rispondere in modo puntuale alle richieste dei clienti interessati.

Agenzia delle Entrate
Il sito della Agenzia delle Entrate ha un’area interamente dedicata al Bonus Mobili, con una guida completa alle detrazioni ed altre specifiche. Clicca qui per visitare la pagina dedicata

Siti utili per saperne di più sul Bonus Mobili 2015

www.bonusmobili.it
www.casa.governo.it